Il festival di Paro (Bhutan) 

la festa avrà luogo dal 04 al 08 Aprile 2020

Il Tshechu, festa buddista che significa "decimo giorno", si tiene ogni anno in vari templi, monasteri e dzongs in tutto il Bhutan. E' celebrato il decimo giorno del mese del calendario lunare corrispondente al compleanno di Guru Rimpoche, colui che introdusse il buddismo in Bhutan. Il mese esatto del Tshechu varia da luogo a luogo e da tempio a tempio. Gli Tshechus sono grandi eventi dove intere comunità si riuniscono per assistere a danze con maschere religiose, ricevere le benedizioni e socializzare. Ogni danza con le maschere eseguita durante un Tshechu ha un significato speciale o una storia di molto tempo fa. Nei monasteri le danze vengono eseguite da monaci e nei villaggi remoti ad essi si aggiungono le persone comuni. Due dei Tshechus più popolari del Paese, in termini di partecipazione, sono il Paro Tshechus e il Thimphu Tshechus. La festa dura quattro giorni; il primo giorno nel cortile del dzong e l'ultimo giorno con l'esposizione del Thanka sacro che è un dipinto sulla seta e vederlo è considerato una benedizione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giorno 04 Aprile : Arrivo a Kathmandu 

Arrivo all' aeroporto di Kathmandu. Incontro con il nostro personale. Trasferimento in hotel. Nel pomeriggio, visita del centro storico della città di Kathmandu, a 1330 metri di altitudine, tra cui la Piazza del Palazzo con i templi a pagoda e la Kumari Ghar, la casa dove vive la “dea bambina”, considerata l'incarnazione della dea Kali. Salita allo stupa di Swayambhunath, di circa 2.500 anni fa, sacro luogo del buddismo.Cena e pernottamento in Hotel.

 

Giorno 05 Aprile : Kathmandu / Paro (Volo)

Imbarco di mattina presto sul volo per Paro che offre uno spettacolo meraviglioso sui monti della catena himalayana. Arrivo a Paro e sistemazione in Hotel. Paro (2.280 m.), con coloratissime case e grandi dzong, si trova in una vallata di risaie e boschi, ad est del monte Jhomolhari, la montagna sacra. Visita del Monastero di Taktshang, raggiungibile a piedi o con mulo fino al punto panoramico per ammirare il Monastero di Taktshang (“il nido della tigre”), il più famoso di tutto il Bhutan, con la sua spettacolare posizione su un dirupo di 900 metri sulla valle di Paro. Secondo la leggenda Guru Rinpoche sarebbe volato fino lì sul dorso di una tigre prima di fermarsi a meditare per tre mesi in una caverna vicina. Ritorno a Paro. Pensione completa.

Giorno 06 Aprile : Paro. Giornata dedicata al Festival di Paro (Tsechu Festival), la festa più importante del Paese dove intere comunità si riuniscono per assistere a danze con maschere religiose, ricevere le benedizioni e socializzare. Oltre alle danze in maschera gli tshechus comprendono anche danze bhutanesi colorati e altre forme di intrattenimento. Pensione completa

Giorno 07 Aprile : Paro.  Visita della città di Paro. Pensione completa

Giorno 08 Aprile : Paro / Punakha (Km. 130 - circa 3 ore)

Colazione e partenza per Punakha, situata a circa 130 chilometri da Paro. Nelle giornate terse è spettacolare la vista della catena Himalayana. Si passerà attraverso il passo di Dochu La, a 3150 metri; il passo è segnato da 108 stupa e da preghiere colorate. Arrivo a Punakha. Pensione completa.

 

Giorno 09 Aprile : Punakha

Colazione e giornata dedicata alla visita della omonima valle. Visita del Punakha Dzong, il secondo dzong più antico del Bhutan, fino al 1950 sede del governo. Poi, camminando per circa 45 minuti si raggiunge il Chorten Khamsum Yuele Namgyala, consacrato nel 1999, con una bella visione della vallata.  Escursione al Chimmi Lhakheng, tempio la cui storia è legata a quella del Lama Drupa Kunley, uno dei più venerati del Bhutan. Pensione completa.

 

Giorno 10 Aprile : Punakha / Trongsa / Jakar (Km. 207 - circa 5 ore)

Colazione e partenza per Trongsa (2.200 m). Si attraversa la valle di Phobjikha, alle pendici delle Black Mountains, famosa per gli stormi di gru con il collo nero che arrivano per svernare. Si prosegue per Trongsa, nella regione centrale del Bhutan, attraversando il Passo Pele La (3.420 metri). All'arrivo, visita dell’omonimo Dzong, visibile a grande distanza, una delle realizzazioni più belle dell’architettura bhutanese, fatto costruire nel 1644 da Chhogyel Minyur Tenpa, l’ufficiale inviato in Bhutan Orientale per la sua unificazione. Partenza per Jakar (2.650 m.), nella valle del Bumthang, attraversando il Passo Yotongla (3.425 metri). Pensione completa.

Giorno 11 Aprile : Valle di Bumthang

Dopo colazione, giornata dedicata alla visita dei più importanti monasteri nella valle di Bumthang, culla della civiltà bhutanese. Visita del tempio Kurjey Lhakhang che deve il suo nome dall’impronta del corpo del Guru Rimpoche conservato in una grotta all’interno del più antico dei tre edifici risalente al 1652. Visita del tempio Thamshing, il Tempio del Buon Messaggio, fondato nel 1501 da Pema Lingua. E’ il più importante centro Nyingmapa del paese e rivela affreschi storicamente importanti e ben conservati. Visita del tempio di Jambey Ihakhang, costruito dal re tibetano Songsten Ganpo nel 659. Nel pomeriggio, escursione alla Fortezza di Jakar Dzong (l’Uccello Bianco). Rientro a Jakar. Pensione completa.

 

Giorno 12 Aprile: Jakar / Wangdi (Km. 166 - circa 3 ore e mezza)

Colazione e partenza per il Gangte Goempa (3140 metri) e per Wangdue Phodang (2400 metri), dove si visita l’impressionante Wangdue Phodrang Dzong, costruito nel 1638. Pensione completa.

 

Giorno 13 Aprile: Wangdi / Thimpu (Km. 106 - circa 2 ore)

Colazione e partenza per la capitale Thimpu, situata sulle colline occidentali della Valle del Wang Chu ad una altezza di 2300 metri s.l.m. e ricca di incantevoli templi e antichi monasteri. Pomeriggio a libera disposizione a Thimpu per esplorare la bella capitale che è anche la città più popolosa del Paese. Pensione completa.

 

Giorno 14 Aprile: Thimpu / Paro (Km. 51 - circa 1 ora e mezza)

Colazione e partenza per Paro. Visita del Ta-Dzong con il museo nazionale del Bhutan. L'edificio, su una collina che domina la vallata di Paro, era un tempo la Torre di Guardia del Rinchen Pong Dzong, una massiccia fortezza, e fu convertito in Museo Nazionale nel 1968. Pensione completa.

 

Giorno 16 Aprile: Paro / Kathmandu

Trasferimento in aeroporto e volo per Kathmandu.  All'arrivo in aeroporto a Kathmandui, incontro con nostro personale. All' arrivo, visita di Patan e Bakhatpur, le più antiche tra le città reali nella valle di Kathmandu e Patrimonio UNESCO. Cena e trasferimento in aeroporto. Imbarco sul volo per il ritorno a casa.

 

Il viaggio in Bhutan con la partecipazione al Paro festival può essere costruito secondo le Vostre esigenze anche prevedendo itinerari diversi (vedi in "Destinazioni" la pagina "Bhutan".

© 2015 by  PassoinIndia Tours           Tutti i diritti riservati.

                    Sede - Nuova Delhi

 

Contattaci: info@passoinindia.com | +91 9711821991