Il meglio di Rajasthan e Sud India

Un viaggio che in pochi giorni consente di viaggiare da nord a sud del paese secondo un itinerario che comprende alcune tra le bellezze del Rajasthan e del Sud India. Sono previste oltre alle visite della capitale Delhi, del Taj Mahal, di Jaipur, di Cochin, escursioni tra le piantagioni di té, navigazione nel parco nazionale di Periyar e pernottamento in Houseboat. 

Giorno 01: Arrivo a Delhi

All'arrivo in aeroporto a Delhi, incontro con personale del nostro staff per le presentazioni. Trasferimento in Hotel e pernottamento.

 

Giorno 02: Delhi

Dopo la prima colazione, tour nella Vecchia e nella Nuova Delhi. Visita dall'esterno del Forte Rosso, costruito nel 1639 dall’imperatore Mogul Shah Jahan (colui che fece costurire il Taj Mahal) e dal 2007 riconosciuto patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Visita della Jama Masjid, una delle più imponenti moschee Indiane, anch'essa commissionata da Shahjehan e terminata nel 1656. Si attraversa il caratteristico ed antico mercato di Chandni Chowk costruito nel 17 ° secolo dallo stesso imperatore.  Visita del Raj Ghat, una piattaforma di marmo nero che segna il luogo della cremazione del Mahatma Gandhi avvenuta il 31 gennaio 1948 un giorno dopo il suo assassinio. Prosecuzione per la nuova Delhi fino al quartiere dei palazzi del Governo, che rappresentano la più grande democrazia liberale al mondo, e alla Connaught Place. Sosta all’India Gate, l'arco eretto a ricordo dei soldati indiani che lasciarono la vita  combattendo per l'esercito britannico durante la prima guerra mondiale. Visita del complesso del Qutub Minar, una alta torre di 73 metri, incisa da versi del Corano, costruita nel 1193 da Qutab-ud-din Aibak, che è uno dei più bei monumenti in India e nel mondo. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 03: Delhi / Agra (in treno - circa 2 ore) 

Dopo la prima colazione, partenza in treno per Agra, la città dei Mughal. L'esperienza in treno è solitamente apprezzata dai viaggiatori italiani perché consente di immergersi nella realtà indiana attraverso lo scambio di parole e sguardi con le persone del luogo. All'arrivo, sistemazione in Hotel. Nel pomeriggio, visita del Forte Rosso, dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO, la cui costruzione fu voluta dall'imperatore Akbar nel 1565. Visita dei palazzi reali e sale delle Udienze. Al tramonto, visita del Taj Mahal (chiuso il Venerdì), monumento di cui Shah Jahan, per amore dell'amata moglie Mumtaz Mahal, morta di parto nel 1631, ordinò la costruzione che fu terminata nel 1653. I loro corpi riposano eterni in una semplice cripta. Oggi rappresenta patrimonio mondiale dell'UNESCO. Cena e pernottamento in Hotel.

 

Giorno 04: Agra / Fatehpur Sikri / Jaipur  (Km. 245 - circa 5 ore)

Colazione e partenza per Agra con sosta a Fatehpur Sikri, situata a 40 Km da Agra e costruita dall’Imperatore Akbar nel 1569, che la volle magnifica testimone della potenza della sua corte. La città fu abbandonata 15 anni dopo per la scarsità d’acqua. I suoi palazzi e padiglioni in arenaria rossa sono perfettamente conservati. Proseguimento per Jaipur, la città rosa, così chiamata per il colore degli edifici in arenaria rosata che caratterizzano la splendida città vecchia. Cena e pernottamento in Hotel. 

Giorno 05: Jaipur

Colazione e visita alla famosa fortezza Amber, ad 11 km. dalla città. Amber, in terra rossa e marmo bianco, la cui costruzione iniziò nel 1592 per mano di Raja Man Singh I, era l’antica capitale dello stato e fu la sede di tutte le dinastie Rajput fino alla fondazione di Jaipur. L'esterno, austero, nasconde interni decoratissimi con sculture, specchi, pietre preziose. Accederemo all'entrata del forte a dorso di elefante o in jeep (secondo disponibilità), percorrendo i bastioni della fortezza. Ritorno in città e sosta davanti al Palazzo dei Venti o Hawa Mahal, costruito nel 1799 per consentire alle signore della corte di osservare, senza essere viste, la vita quotidiana nelle strade. Inizio quindi della visita di Jaipur, la “città rosa”. Jaipur è la capitale del Rajastan ed è stata fondata il 18 novembre 1727 dal Maharaja Sawai Jai Singh II, il sovrano di Ambra, da cui la città prende il nome. Nel 2008 il Readers Conde Nast Traveller Choice Survey ha classificato Jaipur al 7° miglior posto da visitare in Asia. Visita del complesso del City Palace, storica sede del Maharaja di Jaipur, la cui costruzione iniziò tra il 1729 e il 1732 da parte di Sawai Jai Singh II e che, con i suoi cortili, giardini ed edifici, è il cuore della città vecchia. Ancora oggi è residenza dei reali anche se parte è museo. Proseguimento con la visita del Jantar Mantar, l’Osservatorio astronomico, sito del Patrimonio Mondiale, un insieme di forme architettoniche che fungono da strumenti astronomici, costruito dal Maharaja Jai Singh II tra il 1727 e il 1734 sul modello delle analoghe strutture già erette a Delhi. Giro in città utilizzando il mezzo tipico indiano, il Tuc Tuc. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 06: Jaipur / Cochin (volo)

Trasferimento in aeroporto per prendere il volo per Cochin, nel Sud dell'India. Arrivo a Cochin, in Kerala. Incontro con il personale del nostro staff per le presentazioni. Trasferimento in Hotel. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 07: Cochin 

Prima colazione e tour di mezza giornata di Cochin, dalla popolazione multiculturale ed uno dei  porti marittimi principali della nazione e, già nell'11° secolo, importante centro per il commercio delle spezie sulla costa del mare arabico. Fu colonizzata dai portoghesi, poi cadde sotto gli olandesi, poi sotto il regno di Mysore e poi sotto il dominio inglese. I suoi palazzi testimoniano oggi questi passaggi. Visita del Palazzo olandese, il Mattancherri Palace, della Sinagoga (chiusa venerdì e sabato) e della Chiesa di San Francesco, la più antica chiesa europea in India. Visita delle reti da pesca cinesi, qui in uso dal 1350, costruite in legno di teak e bambû che funzionano col principio della leva. Si assiste allo spettacolo del movimento delle reti che vengono abbassate in mare e poi ritirate su. Visita della Basilica di Santa Cruz. Tempo libero a disposizione per iniziative individuali. La sera, spettacolo di danza Kathakali. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 08: Cochin / Munnar (Km. 130 - circa 4 ore)

Dopo la prima colazione partenza per Munnar una deliziosa stazione collinare nel verde del Kerala e famosa nel mondo per le bellissime piantagioni di tè ed i lussureggianti paesaggi. All'arrivo, sistemazione in Hotel. Verso la sera, visita di una fabbrica del té e del mercato locale. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 09: Munnar / Madurai  (Km. 150 - circa 4 ore)

Dopo colazione partenza per la passeggiata (di circa 4 ore) "Lakshmi Hills Soft Trek", all'interno delle verdeggianti piantagioni di té, delle colline Seven Malai. Si procede verso Madurai, una delle più antiche città nel sud dell'India, lungo le rive del fiume Vaigai.  Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 10: Madurai 

Dopo la prima colazione visita della città con il tipico mezzo indiano, il risciò, attraverso le viuzze animate della vecchia cittadina. di cui, già nel III° secolo a.c., si trova traccia negli scritti di Megastene, storico e geografo greco che vi compì missioni alla corte dei Panyan per conto di Seleuco Nicatore. La città infatti intratteneva rapporti commerciali col mondo greco-romano. Centro della cultura tamil, fu capitale della dinastia Pandyan fino al XV secolo. Visita del bazaar delle spezie, dei fiori, delle verdure. Visita continuerà del Palazzo Tirumalai Nayak, un’immensa dimora in stile indo-saraceno. Nel pomeriggio visita del tempio Meenakshi, storico tempio indu, capolavoro di architettura dravidica, con le sue magnifiche gopuras (torri), dedicato alla dea Meenakshi (Parvati) e al Signore Sundareswarer (Shiva). Del tempio, da ben 15.000 visitatori al giorno, si parla fin dall'antichità nella letteratura Tamil anche se la struttura attuale fu costruita tra il 1623 e il 1655.

In serata, si assiste nel tempio alla suggestiva cerimonia tra suoni di cembali, tamburi, cortei e fiaccole guidati dal sacerdote del tempio perché Shiva viene portato in processione nella camera da letto della dea Parvati, dove resterà fino all’ alba per poi rientrare nella sua camera. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 11: Madurai / Thekkady  (Km. 140 - circa 3 ore)

Dopo colazione partenza per Thekkady nel distretto di Idukki, tra colline e piantagioni di spezie. Le foreste di Periyar e Thekkady sono une delle più belle riserve naturali in India. All'arrivo sistemazione in Hotel. Nel pomeriggio inizio del tour tra le piantagioni di spezie con un naturalista esperto. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 12: Riserva di Periyar  

La mattina partenza per la navigazione nel cuore del Santuario Naturale di Periyar, una delle migliori riserve di animali selvatici in India, per osservare varie specie di animali, daini, cervi "sambar", scimmie, cinghiali ed elefanti e, per i fortunati, le tigri. Cena e pernottamento in Hotel. Possibilità (opzionale) di massaggi ayurvedici, antica tradizione del Kerala. La sera, spettacolo di Kalaripayattu, antica arte marziale risalente al III° secolo a.C. e considerata la più antica ancora esistente.

Giorno 13: Crociera in houseboat ad Alleppey

Dopo la colazione, partenza dal pontile di Alleppey per salpare con una tipica casa galleggiante (kettuwallam)  attraverso  i canali delle backwaters, tra laghi e baie, palme, campi di riso, piante acquatiche e fauna selvatica. Cena e pernottamento in houseboat.

Giorno 14: Alleppey / Cochin (Km. 60  - circa 2 ore).

Dopo colazione, trasferimento in aeroporto per prendere il volo per Cochin e, da qui, il volo per Delhi. ( secondo orario dei voli previsti per ogni destinazione).  

Vi informiamo che tutti i nostri viaggi possono essere modificati, a richiesta, secondo le vostre esigenze !

© 2015 by  PassoinIndia Tours           Tutti i diritti riservati.

                    Sede - Nuova Delhi

 

Contattaci: info@passoinindia.com | +91 9711821991