India centrale tra arte e spiritualità

Un viaggio in Madhya Pradesh e in Maharashtra, è un viaggio in un'India insolita, fuori dalle classiche rotte turistiche. Culturalmente interessante, oltre alle pitture rupestri di Bimbetka (UNESCO), risalenti a circa 10.000 anni fa, e di quelle buddiste di Ajanta ed Ellora (UNESCO), ospita alcuni dei monumenti hindu, islamici e buddhisti di maggior rilievo in India come i templi  di Ujjain, la moschea di Bhopal (la più grande in India), gli edifici in stile afghano di Mandu, e l'antico stupa di Sanchi (UNESCO), voluto dal grande imperatore Ashoka nel III° secolo a.C. L'aspetto spirituale è sempre presente, particolarmente sentito a Ujaiin, una delle città più sacre d'India dove si svolge il grande raduno religioso del Khumba Mela, e a Maheshwar e Omkareshwar, mete di pellegrini e asceti. 

 

Giorno 01: Arrivo a Delhi

All'arrivo in aeroporto a Delhi, incontro con il personale del nostro staff per le presentazioni. Trasferimento in Hotel. Prosecuzione per la nuova Delhi fino al quartiere dei palazzi del Governo e alla Connaught Place. Sosta all’India Gate, arco eretto a ricordo dei soldati indiani che morirono combattendo per l'esercito britannico nella prima guerra mondiale. Visita del complesso del Qutub Minar, un' alta torre di 73 metri, incisa da versi del Corano, costruita nel 1193 da Qutab-ud-din Aibak, che è uno dei più bei monumenti in India. Visita del Tempio Sikh, il più importante luogo di culto dei Sikh a Delhi. Cena e pernottamento in Hotel.

 

Giorno 02: Delhi / Bhopal (con treno Shatabdhi Express)

Colazione e trasferimento alla stazione per prendere il treno per Bhopal. All’arrivo, trasferimento in Hotel. Nel pomeriggio, passeggiata nei bazar e nei mercati della città di Bhopal, la capitale del Madya Pradesh. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 03: Bhopal ( Bhojeshwar,  Bhimbetka, Sanchi)

Colazione e visita del Tempio di Bhojeshwar, su una collina, dedicato a Shiva, uno dei migliori esempi di architettura del XII° e XIII° secolo con una cupola riccamente scolpita; all'interno, un lingam, sacro simbolo fallico, alto 2 metri con una circonferenza di 3 metri. Proseguimento per Bhimbetka, dove, tra foreste di alberi di teak e sal, sono stati scoperti più di 600 rifugi scavati nella roccia (UNESCO), alcuni abitati per oltre 100.000 anni, che presentano le prime tracce di vita umana. Metà di esse mostrano pitture rupestri dell'età della pietra, scene di vita quotidiana, animali, simboli religiosi e rituali dal Paleolitico superiore al Medievale. Rientro a Bopal ed escursione a Sanchi dove, su una collina disseminata di sculture buddiste tra le più antiche dell'India, si erge, maestoso, un grande stupa (UNESCO) voluto nel 262 a.C. dal grande imperatore Ashoka convertito al buddismo (chiuso il venerdì). Rientro a Bhopal. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 04: Bhopal / Ujjain / Indore (250 Kms e circa 6 ore)

Colazione e partenza per Ujjain, una delle quattro città sante dell’India, dove ogni 12 anni si svolge la grande festa religiosa del Kumbh Mela, sulle rive dello Shipra. Visita di Ujjain: il famoso tempio Jyotirlinga Mahakaleshwar, sulle rive di un lago,  dedicato a Shiva, è uno dei dodici Jyotirlingams, le dimore sacre di Shiva. I Jyotirlingas assomigliano a qualunque altro lingam di Shiva. Tuttavia, si ritiene che una persona che ha raggiunto un certo grado di spiritualità veda questi lingam come colonne di fuoco penetranti attraverso la terra;  visita del Tempio di Gopal, un magnifico edificio con guglie in marmo, in tipico stile maratha, fatto costruire dagli Scindia nel XIX secolo; poi, il Kaliadeh Palace, realizzato nel 1458 dai Mandu su un isolotto del fiume Shipra, che prende il posto di un antico tempio dedicato al Dio Sole; degni di nota la cupola centrale del palazzo che è un bellissimo esempio di architettura persiana e due iscrizioni persiane che registrano le visite di Akbar e Jehangir a questo palazzo. Passeggiata sui ghat lungo il fiume, dove i pellegrini esprimono tutta la loro devozione. Proseguimento per Indore. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 05: Indore / Mandu

Colazione e partenza per Mandu, un villaggio montano circondato dalla giungla su un aspro altopiano dove si trovano gli edifici in stile afgano più belli di tutta l’India. Visita di: Jahaz Mahal, un elegante palazzo a due piani della fine del XV secolo, si trova tra due laghi artificiali ed è chiamato, per la sua forma, palazzo della nave; la moschea di Dilawar, del 1405, è la più antica moschea di Mandu con un cortile centrale circondato da un colonnato, una sala di preghiera con soffitto in stile hindu, stile che influenza tutta la sua architettura; la grande tomba di Hoshang, primo edificio in marmo di India, incoronata da una mezzaluna proveniente dalla Mesopotamia è raffinato esempio di architettura afgana che ispirò gli architetti di Shah Jehan, realizzatore del celebre Taj Mahal; l’Hindola Mahal, un durbar dove i sovrani d'India tenevano i loro incontri formali ed informali, è anche detto Palazzo Oscillante per la sensazione di ondeggiamento derivante dalle pareti che inclinano verso l'interno; l’Hathi Mahal o Palazzo dell’Elefante, probabilmente un padiglione di villeggiatura per oziare, poi trasformato in tomba con relativa moschea, deve il suo soprannome alle enormi proporzioni delle colonne che sostengono la cupola; il Baz Bahadur Palace, il palazzo dell’ultimo sovrano di Mandu, musicista, costruito nel 1509, caratterizzato dal mix architettonico rajasthani-moghul e protagonista della leggenda del re e Roopamati. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 06: Mandu / Maheshwar

Colazione e partenza per Maheshwar, una città citata sia nei poemi epici indu, il Mahabarata e il Ramayana meta di pellegrinaggio di sadhu e pellegrini che operano abluzioni nel fiume Narmada dove anche si specchiano i suoi templi. Fu fiorente città nel XVIII secolo sotto la regina Ahilyabai, della dinastia degli Holkor, che rinunciò al suo regno. Visita del forte da lei voluto che comprende un palazzo e vari templi tra le sue mura. Maheshwar è famosa per il suo artigianato e particolarmente per i suoi sari introdotti a Maheshwar 250 anni fa da Rani Ahilyabai e noti per la loro tessitura unica in tutta l'India. Pernottamento in Hotel. 

 

Giorno 07: Maheshwar / Omkareshwar / Burhanpur (190 kms e circa 4 ore)

Colazione e partenza per Omkareshwar il cui nome significa "Il Signore degli Omkaara o il Signore del suono Om". Questa santa isola, con un particolare tempio a forma di grotta, lo Shri Omkar Mandhata, ha, per dono naturale, la forma del più santo di tutti i simboli indù, l' "Om". Lo Shri Omkar Mandhata ospita uno dei 12 “jyothi lingam” dell'India. Pranzo in ristorante. Pomeriggio partenza per Burhanpurr. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 08: Burhanpur / Ajanta / Aurangabad

Colazione e partenza per Aurangabad, in Maharashtra, con sosta al sito archeologico di Ajanta, il complesso di 30 grotte buddiste di un periodo compreso tra il 200 a.C. e il 650 a.C., (UNESCO), che custodiscono splendide pitture e che si trovano sul fianco di una scogliera sopra il fiume Waghora, scavate direttamente nella lava vulcanica completamente avvolte dalla folta vegetazione. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per Aurangabad. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 09: Aurangabad / Ellora / Mumbai

Colazione e visita del forte di Daulatabad, in posizione dominante, in rovina ma ancora magnifico e imponente circondato da 5 km. di mura e costruito dai re di Yadava nel XIV° secolo. Lo scopo difensivo del forte è confermato dalla collina scavata che rende difficile l'accesso facilitato solo da un solo ponte transitabile da massimo due persone che diventa una galleria. Escursione per la visita delle grotte di Ellora (chiuse il martedì), Patrimonio UNESCO. Trattasi di 34 monasteri e templi, finemente decorati, risalenti al 600-1000 d.C., scavati in successione dentro un' alta scogliera di basalto, dedicati al buddismo, induismo e giainismo, che testimoniano lo spirito di tolleranza dell'antica India. Proseguimento per Mumbai. Pernottamento in Hotel.

 

Giorno 10: Partenza da Mumbai

Colazione e trasferimento in aeroporto per imbarco sul volo per l’Italia.

 

Vi informiamo che tutti i nostri viaggi possono essere modificati, a richiesta, secondo le vostre esigenze !

© 2015 by  PassoinIndia Tours           Tutti i diritti riservati.

                    Sede - Nuova Delhi

 

Contattaci: info@passoinindia.com | +91 9711821991