Il festival di Holla Mohalla 

10 - 12 Marzo 2020

06 Marzo: Arrivo a Delhi

All'arrivo in aeroporto ad Delhi, incontro con nostro personale. Trasferimento in hotel.  Cena e pernottamento in Hotel.

07 Marzo: Delhi - Amritsar (con treno)

Colazione e visita delle città vecchia di Delhi. Nel pomeriggio trasferimento alla stazione  per prendere il treno per Amritsar. All'arrivo trasferimento in Hotel. Pernottamento in Hotel.

08 Marzo: Amritsar

Visita della città santa dei Sikh e del Tempio d’Oro fondato nel 1577 dal quarto Guru Ram Das, una costruzione in marmo bianco con cupola rivestita in lamine d’oro e circondata dalle acque del Bacino Sacro. Visita al Jallianwala Bagh, teatro, nel 1919 del massacro di Amritsar, evento significativo per la lotta all'Indipendenza. Nel pomeriggio si assiste al Wagah Border, il saluto alle bandiere di India e Pakistan. Cena e pernottamento in Hotel.

09 Marzo: Amritsar / Tarn Taran / Chandigarh (Km.  230 – circa 4 ore e mezza)

Colazione e partenza per Chandigarh. Sosta al sacro tempio sikh di Tarn Taran fondato dal quinto guru sikh Arjan Dev Ji (1563–1606). La città di Tarn Taran, teatro di rivolte sikh negli anni 1980-1990, che la volevano capitale dell'agoniato e mai realizzato Stato indipendente del Khalistan, è oggi un luogo tranquillo e spirituale. Proseguimento per Chandigarh, il capolavoro del celebre architetto Le Corbusier e capitale del Punjab orientale che fu annessa all’India dopo la spartizione con il Pakistan nel 1947. Cena e pernottamento in Hotel.

10 Marzo: Chandigarh / Anandpur Sahib (Km. 90 – circa 2 ore)

Colazione e partenza per Anandpur Sahib, uno dei cinque ‘Takht’ (sedia eterna) sacri dei guerrieri Sikh per assistere alle celebrazioni della festa di Hola Mohalla che ogni anno richiama fino a 100.000 devoti provenienti da tutto il paese. Giornata dedicata alle celebrazioni di Hola Mohalla. Cena e pernottamento in campo tendato.

11 Marzo: Anandpur Sahib (Holla Mohalla)

Prima colazione al Campo. Giornata dedicata alle celebrazioni di Hola Mohalla. I Nihang, i santi-guerrieri dell’esercito di Guru Gobind Singh arrivano da tutto il Paese con i loro abiti tradizionali e, tra preghiere e riti sacri, inscenano battaglie ricordando la loro origine marziale. Cena e pernottamento in campo tendato.

12 Marzo: Anandpur Sahib / Chandigarh / Delhi (con treno)

Dopo la prima colazione partenza per Chandigarh e viista della città. Nel tardo pomeriggio trasferimento alla stazione di Chandigarh e partenza per Delhi con il treno Shatabdi Express. Alla stazione di arrivo incontro con nostro personale. Cena e pernottamento in Hotel.

13 Marzo: Delhi / Jaipur (Km.180  -  circa 4 ore)

Dopo la prima colazione, partenza per Jaipur, la “citta’ rosa” per il colore degli edifici in arenaria rosata che caratterizzano la splendida città vecchia. All’arrivo sistemazione in albergo. Giro in città in rickshaw. Cena e pernottamento in Hotel. 

14 Marzo: Jaipur

Colazione e visita alla fortezza Amber, la cui costruzione iniziò nel 1592 per mano di Raja Man Singh I, e che era l’antica capitale dello stato e sede delle dinastie Rajput fino alla fondazione di Jaipur. Gli interni sono decorati con sculture, specchi, pietre preziose. Accesso all'entrata del forte a dorso di elefante o in jeep (secondo disponibilità). Ritorno in città e sosta davanti al Palazzo dei Venti o Hawa Mahal, costruito nel 1799 per consentire alle signore della corte di osservare la vita quotidiana nelle strade. Visita di Jaipur, la “città rosa”, fondata nel 1727 da Sawai Jai Singh II, ed oggi capitale del Rajasthan. Visita del complesso del City Palace, storica sede del Maharaja di Jaipur, ancora oggi residenza dei reali e parte museo. Visita del Jantar Mantar, l’Osservatorio astronomico, sito del Patrimonio Mondiale, forme architettoniche utilizzate come strumenti astronomici, costruito dal Maharaja Jai Singh II tra il 1727 e il 1734. Cena e pernottamento in Hotel.

15 Marzo: Jaipur / Fatehpur Sikri / Agra (Km.245  - circa 5 ore)

Colazione e partenza per Agra con sosta a Fatehpur Sikri costruita dall’Imperatore Akbar nel 1569, che la volle magnifica testimone della potenza della sua corte. Fu abbandonata 15 anni dopo per la scarsità d’acqua. I suoi palazzi e padiglioni in arenaria rossa sono perfettamente conservati. Proseguimento per Agra, la città dell'amore. Nel pomeriggio, visita del Taj Mahal (chiuso il Venerdì), monumento di cui Shah Jahan, per amore dell'amata moglie Mumtaz Mahal, morta di parto nel 1631, ordinò la costruzione che fu terminata nel 1653. I loro corpi riposano eterni in una semplice cripta. Oggi rappresenta patrimonio UNESCO. Cena e pernottamento in Hotel.

16 Marzo: Agra / Delhi (Km. 240  -  circa 4 ore)

Colazione e visita del Forte Rosso, dichiarato Patrimonio UNESCO, la cui costruzione fu voluta dall'imperatore Akbar nel 1565. Partenza per Delhi. Sosta a Sikandra per visitare la tomba di Akbar, l'imperatore Moghul che fece costruire la città di Fatehpur Sikri. Arrivo a Delhi e cena in ristorante locale. Pernottamento in Hotel . 

17 Marzo Partenza da Delhi

Mattina dopo colazione trasferimento all'aeroporto internazionale. Imbarco sul volo di ritorno a casa.

Il Vostro viaggio in India con la partecipazione al Festival di Holla Mohalla può essere costruito secondo le Vostre esigenze anche prevedendo itinerari diversi (vedi in "Destinazioni" la pagina "India").

Il giorno successivo alla festa dei colori, a Marzo, i Sikh festeggiano la Holla Mohalla, un festival che, per tre giorni, si tiene presso ANANDPUR SAHIB (Città della beatitudine) dove si trova uno dei cinque gurudwara più importanti. L’usanza della Holla Mohalla ebbe origine quando, il 22 febbraio 1701, il decimo guru Guru Govind Singh (1666-1708), combattendo contro Aurangzeb dell’Impero Mughal e i Rajput (re) delle colline, volle dedicare una giornata alla simulazione di battaglie, per preparare il popolo alle armi ma anche alla musica e a concorsi di poesia, dando così origine ad una tradizione viva ancora oggi. Ancora oggi, infatti, i membri dell’esercito sikh fondato da Guru Govind Singh, i Singhs Nihang, vestiti con abiti blu ed arancioni e impreziositi turbanti, continuano la tradizione marziale con finte battaglie, manifestazioni di scherma ed equitazione, e messa in opera, con spade e lance, di imprese audaci e di spettacolari acrobazie tra sventolare di bandiere e suoni di tamburi, dentro ed intorno al Takht Kesgarh Sahib, il grande tempio realizzato in marmo bianco nel XX secolo. La mattina presto le preghiere nel gurdwara segnano l’inizio del festival che ha il suo culmine l’ultimo giorno della fiera, con l’enorme processione dei Nihangs. 

 

 

 

© 2015 by  PassoinIndia Tours           Tutti i diritti riservati.

                    Sede - Nuova Delhi

 

Contattaci: info@passoinindia.com | +91 9711821991